Avril Lavigne,  Fly,  Musica,  Notizie Principali

Avril Lavigne intervistata da Billboard

Ecco la traduzione dell’intervista ad Avril Lavigne pubblicata da Billboard lo scorso 6 Aprile, a cura di Avril Bandaids Italia.

I piani di Avril Lavigne in seguito alla sua malattia: una canzone per le Special Olympics, un album natalizio e un film.avril-lavigne-press-2015-billboard-650-a-1“Guardo in avanti, ho chiaro quel che voglio dalla mia vita”, la veterana del pop racconta a Billboard.

Dopo essersi aperta sul suo grave caso della malattia di Lyme che l’ha costretta a rimanere a letto e che ha preoccupato i fans per diversi mesi, Avril Lavigne è pronta a discutere sul futuro della sua carriera. La cantante trentenne prenderà le distanze dalla strada mantenuta finora di realizzazione di un album e successivo tour per focalizzarsi su “progetti che la appassionano“, come Avril Lavigne spiega a Billboard.

Non ho smetto di lavorare da quando ho 15 anni“, dice Lavigne, la quale la scorsa settimana ha rivelato in un racconto da copertina di People che una battaglia contro la malattia di Lyme – contratta da una puntura di insetto la scorsa primavera – l’ha lasciata stazionaria per cinque mesi. “Semplicemente avere questo tempo libero, trascorrere tempo con la mia famiglia, è stato molto positivo per me e per fare un passo indietro e guardare alla mia vita, e riuscire a vedere chi è realmente presente nella mia vita quando ne ho bisogno. Ho avuto molto tempo per pensare, e non sono mai stata così chiara prima d’ora, o così vicina alla mia famiglia. Tutto sommato dalla malattia sono usciti molti aspetti positivi. E guardando avanti, ho realmente chiaro quel che voglio dalla mia vita.

In prima linea per Avril Lavigne c’è “Fly”, un nuovo singolo che verrà rilasciato il 16 Aprile e legato alle Special Olympics World Games 2015, che avverranno a Los Angeles dal 25 Luglio al 2 Agosto. Tutti i ricavati delle vendite della canzone saranno donati alle Special Olympics, e verrà anche rilasciato un video musicale con Avril Lavigne e gli atleti delle Special Olympics.

Lavigne dice di avere scritto “Fly” all’incirca due anni fa per la Avril Lavigne Foundation, la sua fondazione non profit creata nel 2010. La fondazione ha precedentemente collaborato con Easter Seals per promuovere programmi ricreativi per giovani con disabilità, e nel 2014, la cantante ha iniziato a collaborare con Special Olympics per aiutare a raccogliere fondi necessari per permettere a 30 atleti di partecipare ai giochi del 2015.

La canzone è davvero di forte ispirazione e significa molto per me – e con le Special Olympics, si adatta naturalmente”, dice Lavigne in merito al rilascio. Per quanto riguarda il brano, che Lavigne spera di cantare alla cerimonia di quest’estate, dice che “Fly” è composta da “piano, orchestra e battiti di batteria. Originariamente avevo adattato una produzione più pop, e successivamente me ne sono liberata. Volevo che il brano fosse più ridotto, e lasciare che la parte vocale conducesse la canzone.

Lavigne dice che la sua recente battaglia con la malattia l’ha motivata a inseguire progetti che sono al di fuori del suo comfort ma nei quali crede fermamente. Il suo ultimo album, omonimo e quinto album prodotto in studio, è stato pubblicato nel 2013, ma il seguito appropriato dovrà probabilmente attendere la pubblicazione della sua prima collezione natalizia. “Ho sempre voluto fare un album natalizio, ma non ne ho mai avuto il tempo”, dice lei. “Ma ora penso ‘sai quel che vuoi, quindi fallo!’ Perché è qualcosa che voglio fare realmente, quindi sarà il prossimo progetto per me.”

Nel frattempo, Lavigne è pronta a fare il suo ritorno sullo schermo argento dopo essere apparsa nel film di Richard Linklater “Fast Food Nation” nel 2006. “Vorrei davvero lavorare in un film“, dice lei. “Ho un po’ di cose in fila al momento, quindi non posso certamente parlare [di che film si tratta]. Sto cercando di capire un po’ di cose.

E per coloro che si preoccupano che il cuore di Avril Lavigne non è impostato a registrare nuova musica, non temete: la veterana del pop dice che il giorno in cui ha iniziato a sentirsi meglio dalla sua malattia, ha preso in mano la sua chitarra e ha scritto una canzone a letto. “Succede tutto organicamente – Stavo pensando, oh, quando farò un album? E’ appena successo”, dice lei. “Ho scritto una canzone, e voglio rilasciare anche questo brano quest’anno, perché riguarda la mia battaglia e la lotta che ho dovuto affrontare.

Tutti questi progetti, certamente, dipendono dalla salute della Lavigne: dopo che la cantante ha accennato di star soffrendo di una malattia sconosciuta lo scorso Dicembre, ha aspettato fino alla scorsa settimana per rivelare di aver avuto problemi a camminare, muoversi e a respirare mentre per mesi lottava con la malattia di Lyme. Lavigne dice che si sente “abbastanza bene” ultimamente, e ora che la notizia è pubblica, ha in progetto di diffondere la consapevolezza generale della malattia nei prossimi mesi.

Sento di avere una responsabilità – non posso semplicemente star seduta e non far niente”, dice Lavigne. “Devo parlare della malattia di Lyme, perché è reale, è lì fuori, è stata una semplice puntura di insetto e potrebbe succedere a chiunque. La gente deve sapere a riguardo, perché non se ne parla abbastanza e molte delle informazioni sono inaccurate.”

Per quanto i mesi passati siano stati difficili per la cantante, Lavigne dice che rallentare la sua carriera dopo aver realizzato cinque album in 11 anni e trovare tempo per inseguire le proprie passioni, sono risultate in un guadagno netto per lei. “Sto facendo le cose alla mia velocità e senza mai essere troppo sopraffatta, come facevo in passato”, dice lei. “Voglio godermi tutto, perché la vita è bella. E anche se questa circostanza non è fortunata, credo che abbia anche molti aspetti positivi. Sto decisamente scegliendo di vederla in questo modo.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *